Albarone 2015

Albarossa DOC Piemonte

0.75 l e logo

Il vitigno Albarossa nacque nel 1938 grazie al prof. Giovanni Dalmasso, che unì geneticamente il Nebbiolo di Dronero detto Katus (fiore) e la Barbera (polline) per creare un nuovo vitigno.

Negli anni ‘80 del Novecento venne vinificato per la prima volta dal prof. Mannini, del CNR di Torino, dando inizio alla sperimentazione presso la Tenuta Cannona, centro sperimentale vitivinicolo della regione Piemonte.
I primi impiantamenti a fini commerciali risalgono ai primi anni 2000, mentre la prima DOC con la denominazione “Piemonte DOC Albarossa” è del 2009.

Al giorno d’oggi, tra le pochissime cantine che producono un vino con uve Albarossa in purezza, si inserisce la nostra cantina con il nostro fiore all’occhiello: l’Albarone.
Ad una scrupolosa selezione in vigneto, segue un processo di appassimento di una parte della produzione, integrata al momento della pigiatura con l’uva fresca rimasta a maturare sulla pianta.

Per Marco è stato un sogno iniziato nel 2007, che oggi è diventato una realtà molto concreta.
L’obiettivo era produrre un vino longevo, di grande struttura, proponendo una novità di sensazioni e aromi nel panorama della vitivinicoltura piemontese.

DEGUSTAZIONE
Nel bicchiere l’Albarone stupisce già per il suo colore violaceo intenso.
Al naso è uno spettacolo di profumi di ciliegia matura, prugna, frutti di bosco e spezie, con una nota balsamica.
In bocca esprime tutta la sua potenza: è estremamente polposo, tannico ma morbido e presenta una concentrazione di frutto eccezionale.
È molto persistente, con una dolcezza che rivela un gusto di mora e prugna matura.
Questo vino comincia ad esprimere la sua reale complessità dopo 5-6 anni di affinamento in bottiglia.
Conservato a temperatura costante di 12°-14°C potrà essere degustato anche oltre i 25 anni.

TEMPERATURA DI SERVIZIO
16°-18°C

ABBINAMENTI GASTRONOMICI
L’Albarone si abbina perfettamente a piatti di carne molto strutturati come il guanciale con riduzione di vino rosso, o lo stracotto di vitello.
Eccezionale l’abbinamento con pappardelle al sugo di cervo e castagne.
Con l’affinamento è molto interessante l’accostamento con i dessert, come per esempio il tortino di cioccolato con cuore fondente o il castagnaccio al cioccolato. 

Il tuo carrello è vuoto

PRODOTTI CORRELATI